• Home
  • Il Filo Rosso
  • Per Netanyahu la fine della guerra significherebbe carcere - Salvo Ardizzone
Tempo di ascolto: 11:49

Per Netanyahu la fine della guerra significherebbe carcere - Salvo Ardizzone

Israele è in un vicolo cieco ed è senza strategia. Non gli è possibile raggiungere l'obiettivo strategico che si è posto: la vittoria assoluta ovvero lo sradicamento di Hamas, lo svuotamento di Gaza e in prospettiva della Cisgiordania. Netanyahu però non può permettersi la fine del conflitto, pena la sua immediata fine politica e il quasi certo carcere che lo aspetterebbe alla fine dei processi giudiziari per corruzione che lo inseguono da anni.

Pubblicato ilJune 27, 2024 00:00
"IL FILO ROSSO" è una rubrica di geopolitica a cura di SALVO ARDIZZONE giornalista, collaboratore della rivista "Italicum", già redattore capo della rivista "Il Faro sul Mondo", attivista, autore di varie pubblicazioni a tema geopolitico.

Abbonati per continuare a vedere!

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati. Per continuare a visionare questo articolo, abbonati ora!

A partire da soli

€ 5.83/ mese