Tempo di ascolto: 43:8

Dopo la guerra un’ondata di terrorismo in Europa? – Stefano Orsi e Marco Ghisetti

Draghi si sta dimostrando più falco di Zelenski nei riguardi della Russia, ma forse è più realistico dire “prono” ai desiderata di Washington. L’Europa sta armando quelli che sono in realtà potenziali nemici. Ecco cosa comporta la scelta degli stati europei di aiutare gli USA nel suo tentativo di proteggere il proprio primato. L’utopia dell’occidente […]

Pubblicato ilmercoledì, 23 marzo 2022

Draghi si sta dimostrando più falco di Zelenski nei riguardi della Russia, ma forse è più realistico dire “prono” ai desiderata di Washington. L’Europa sta armando quelli che sono in realtà potenziali nemici. Ecco cosa comporta la scelta degli stati europei di aiutare gli USA nel suo tentativo di proteggere il proprio primato. L’utopia dell’occidente è stata riportata ieri in un articolo de La Stampa “Il piano numero uno di Biden, della Nato e anche degli europei è uno solo: che qualcuno a Mosca uccida Putin liberandoci del fardello”. Ospito oggi in trasmissione STEFANO ORSI analista geopolitico, redattore della rivista il sudest.it , analista per il blog “Saker Italia” e collaboratore del blog “Lettera da Mosca” e MARCO GHISETTI analista geopolitico, collaboratore della rivista Eurasia e del “Centro Studi Eurasia e Mediterraneo”, autore di un libro di recente pubblicazione: “Talassocrazia – I fondamenti della geopolitica anglo-statunitense” (Anteo Edizioni). Conduce l’intervista CARLO SAVEGNAGO

Potrebbe interessarti anche